Biblioteca Interculturale

Genti de Mesu, in collaborazione con le associazioni La Malince e Karalettura, promuove attività di stimolo e sostegno dell'integrazione, con una metodologia basata sulla promozione della lettura.

Le associazioni coinvolte nel progetto si impegnano insieme, nell’ottica di un lavoro di rete, a realizzare un’attività di interazione e conoscenza con donne ucraine, kirghise, russe e bielorusse presenti a Cagliari e hinterland. L'idea è di raggiungere le potenziali lettrici di libri in lingua russa e ucraina, incontrandole (nelle prime fasi del progetto, 2011, 2013, 2014) nel loro luogo di incontro: la piazza Ingrao di Cagliari e dal 2013 presso la Biblioteca Karalettura (al chiuso) nel quartiere La Marina, poco distante dal loro luogo di incontro.  

La Biblioteca Multiculturale è nata nel 2011 grazie al Progetto "Equilibri" finanziato dall’Assessorato  del Lavoro, Formazione Professionale, Cooperazione e Sicurezza Sociale della Regione Sardegna è inserito nel contesto di progetti qualificati in materia  di politiche di integrazione degli immigrati non comunitari. 

L'iniziativa ha avuto seguito con un finanziamento successivo (nel 2012, con lo stesso bando regionale), che ha dato vita al progetto "Circostanze", promosso da Genti de Mesu in collaborazione con le associazioni La Malince, Karalettura, Cinemania e Barvinok, dedicato alla comunità russa, ucraina, bielorussa, moldava e kirghisa, presente nel territorio di  Cagliari. Oltre al servizio di prestito bibliotecario, il progetto prevedeva dei servizi aggiuntivi, tra i quali una rassegna cinematografica in lingua russa e italiana presso il Cinema Odissea (Viale Trieste Cagliari).

Dalla primavera 2014 la biblioteca, ospitata all'interno della Biblioteca Karalettura del quartiere Marina, viene gestita a livello volontario, garantendo il servizio di prestito una volta alla settimana (il giovedì pomeriggio). La biblioteca, ha raggiunto oggi la quota di circa 300 iscritte, la richiesta dei libri è in continuo aumento e gli anni di condivisione prima della piazza e ora della Biblioteca Karalettura hanno consentito la costruzione di un legame di fiducia tra le destinatarie e le operatrici che gestiscono l’attività.

A fine 2015, grazie al Contributo del Comune di Cagliari per attività di integrazione multiculturale in città, (determinazione n° 12013 del 02.12.2015) la biblioteca si arricchisce di nuovi testi in lingua russa, ucraina e italiana.

La biblioteca è aperta tutti i giovedì dalle 15.30 alle 18.00 e i mercoledì (a cura dell'associazione Karalettura) dalle 18.00 alle 20.00.

Guarda il video documentario del progetto nel Canale Vimeo di Genti de Mesu.
Guarda le foto del progetto.